5 strategie per rimediare agli errori di bucato

1. BUCATO SBAGLIATO

Hai commesso uno sbaglio? Niente paura, ecco come rimediare senza stress. Lasciare un capo colorato nel cestello della lavatrice è uno degli errori più frequenti. Basta un calzino rosso per rovinare tutti i tuoi bianchi, ma può capitare. Evita di rimandare e affronta subito il problema.

Una volta asciutto, il colore tende a fissarsi sul tessuto e rimediare diventa più difficile. Metti in ammollo i capi con bicarbonato e sapone di marsiglia oppure candeggina o una pastiglia di aspirina. Nel frattempo pulisci la guarnizione in gomma della lavatrice in modo da rimuovere eventuali tracce di colore. Quando si tratta di lenzuola o tessuti in cotone di ampie dimensioni puoi semplicemente infilare di nuovo tutto in lavatrice e azionare un nuovo ciclo di lavaggio. Opta per la temperatura massima sopportata dal tipo di tessuto. Sai che la luce solare ha un effetto sbiancante? Qualora sia possibile, stendi all’aperto.

2. MAGLIONE INFELTRITO

Se il tuo maglione preferito a causa del lavaggio risulta infeltrito, le speranze di riavere il tessuto come nuovo non sono molte, tuttavia puoi sperimentare alcune strategie. Un vecchio rimedio della nonna prescrive di riempire un recipiente con acqua tiepida, sapone, mezzo cucchiaio di alcol, tre cucchiai di ammoniaca e due di trementina: sarebbe necessario lasciare in ammollo il maglione per un giorno, poi sciacquare con acqua abbondante. Attenzione, però: valuta come possono reagire i colori e il tessuto con questo metodo d’urto. In alternativa puoi lavare il maglione infeltrito con acqua e bicarbonato, oppure acido citrico o latte: lascia in ammollo un paio d’ore in acqua fredda, poi sciacqua. Al posto del sapone è possibile utilizzare shampoo e… qualche goccia di balsamo!

3. TESSUTI DA RAVVIVARE

Desideri ravvivare i colori sbiaditi? Riempi una bacinella con acqua con acqua fredda e qualche cucchiaio di sale grosso (un cucchiaio circa per ogni litro d’acqua). In alternativa, puoi utilizzare l’aceto. Sia il sale, infatti, sia l’aceto aiutano a fissare i colori. Immergere i tessuti in acqua e aceto risulta una strategia particolarmente utile quando si tratta di vestiti, pantaloni e capi etnici, di lavorazione artigiana. Al momento dell’acquisto, prima di lavarli, lasciali in ammollo in un catino con acqua fredda e aceto, fisserà i colori. Ricordare che il lavaggio veloce a basse temperature, 30°, è efficace e permette di pulire lo sporco mantenendo la qualità dei tessuti. Suddividi il bucato in modo opportuno e stendi i capi colorati in una zona situata in ombra. Per ravvivare i tessuti scuri è possibile aggiungere una tazza di tè nero in ammollo o durante il prelavaggio.

4. STRATEGIE ANTIMACCHIA

Certe macchie rimangono anche dopo il lavaggio. In generale è importante agire subito, di modo che l’alone non si fissi sul tessuto. Evita di stirare altrimenti la macchia tenderà a fissarsi ancora di più, riducendo le possibilità di riportare il tessuto al colore originale. Se si tratta di un capo bianco puoi utilizzare il limone, che ha un effetto sbiancante. Prova a togliere la macchia difficile con il sapone per le mani o il detersivo che utilizzi per i piatti: grazie al potere sgrassante la sua azione è più efficace e decisa. Versa sul tessuto. Un vecchio spazzolino da denti ti aiuterà a penetrare nelle fibre in profondità e rimuovere l’antipatico alone. Se necessario lascia in ammollo in acqua tiepida e sapone di Marsiglia. Infine, metti in lavatrice e procedi con un ulteriore lavaggio.

5. DIVIDI E… LEGGI L’ETICHETTA!

Vuoi ottenere un bucato perfetto? Impara a seguire alcuni semplici accorgimenti, ti permetteranno di ottenere buoni risultati senza stress. Suddividere i capi da lavare non costa fatica e costituisce un’operazione fondamentale.

Se in casa qualcuno fa lavori pesanti, per esempio in officina o in cantiere, puoi organizzare due cesti per la biancheria sporca in modo da tenere separati i capi molto sporchi dal resto. I capi dei bambini possono essere lavati insieme agli altri. In generale il lavaggio veloce a 30° va bene per quasi tutti i capi: permette di ottenere un buon bucato, fa risparmiare sulle bollette e dà una mano all’ambiente. Lava tutti insieme i rossi.

Raggruppa pantaloni di colore scuro, jeans e felpe blu: attenzione, però, all’etichetta. Leggere le indicazioni è fondamentale per mantenere la bellezza di ogni capo a lungo nel tempo. Evita di eccedere con il detersivo, ricorda che sono sufficienti quantità minime.

Stirare? Noioso, ma utile, perché permette alle fibre di durare di più e rende più facile eliminare le macchie nei lavaggi successi.