Come realizzare un terrario fai da te con una lampadina

Un terrario è una sorta di contenitore che può contenere una o più specie vegetali o animali: un corrispettivo dell’acquario, insomma, in cui far vivere dei ragni, degli insetti, dei rettili o degli anfibi. Un’idea carina può essere quella di dare vita ad un terrario di dimensioni ridotte creandolo all’interno di una lampadina: una soluzione fai da te che, con l’inserimento di piante o muschio, dà la possibilità di osservare da vicino il ciclo della vita. Per altro, un terrario di questo tipo è ideale anche per chi ha poco spazio a disposizione in casa.

In effetti, una volta pronta la lampadina può essere posizionata dove si vuole: su un ripiano in sala da pranzo, su uno scaffale in camera da letto, su un mobile in soggiorno e così via. Quello che conta è che non si trovi in un luogo sempre buio, dal momento che le specie vegetali che dovranno essere collocate avranno bisogno di una certa quantità di luce. Si tratta di un lavoro che richiede una certa dose di pazienza e di meticolosa attenzione, ma una volta giunti alla conclusione il risultato finale sarà più che apprezzabile e gratificante. Ecco di cosa si ha bisogno per riuscirci.

COSA OCCORRE PER REALIZZARE UN TERRARIO FAI DA TE CON UNA LAMPADINA

Per realizzare senza fatica il terrario fai da te all’interno di una lampadina è bene avere a disposizione un paio di guanti da lavoro, una lampadina, un cacciavite, un paio di pinze, un paio di pinzette di dimensioni più piccole, una pistola per la colla a caldo, una siringa, una pietra di grandi dimensioni su cui dovrà essere posizionata la lampadina, un po’ di carta, un po’ di ghiaia, dei bastoncini in legno, un po’ di sabbia, della terra, alcune bacche, delle ghiande, un po’ di muschio e ciò che si vuole aggiungere per decorare il terrario.

I bastoncini di legno dovranno essere utilizzati per distribuire la ghiaia, la sabbia e la terra, mentre le pinzette torneranno utili per collocare il muschio. Come si può facilmente immaginare, poiché si tratta di maneggiare una lampadina e di creare un terrario molto piccolo è essenziale essere il più possibile precisi e prestare la massima attenzione, anche in considerazione delle dimensioni ridotte di tutto ciò con cui si entra in contatto. Un’ultima annotazione, prima di vedere come bisogna procedere, a proposito della pietra: sarebbe meglio optare per un sasso con almeno un lato piatto, tale da accogliere la lampadina senza problemi e da consentire che rimanga in posizione.

COME FARE PER REALIZZARE UN TERRARIO FAI DA TE CON UNA LAMPADINA

Prima di iniziare a lavorare per realizzare il terrario fai da te, è necessario indossare i guanti da lavoro, per essere certi di agire in condizioni di massima sicurezza. Dopodiché, con l’aiuto delle pinze occorre rimuovere la parte centrale della lampadina, quella che si trova alla base: una volta introdotta la punta delle pinze all’interno dell’estremità inferiore della lampadina, si può togliere la base nera. Con il cacciavite, poi, si rompe la lampada piccola situata all’interno, cercando di raccogliere i vari pezzi di vetro.

Quindi si prende la pietra grande: su uno dei suoi lati, si passano vari strati di colla. La pietra rappresenterà la base del terrario. A questo punto si posiziona la lampadina sulla pietra, in corrispondenza dello strato con la colla; con un foglio di carta si crea un imbuto e si riempie la lampadina, cominciando con un po’ di ghiaia, che servirà a drenare gli eccessi di acqua, e proseguendo con la sabbia. I bastoncini di legno si riveleranno utili per distribuire in modo più uniforme il materiale. Infine, lo strato conclusivo sarà di terra; poi si potranno posare con l’aiuto di una pinzetta il muschio e le piante prima di versare alcune gocce di acqua.