Come realizzare una fontana di Erone a casa propria

Se volete realizzare con materiali di recupero una fontana funzionante che non richieda l’utilizzo di energia elettrica, questa fontana di Erone fa al caso vostro. È un progetto molto semplice da realizzare e, se avete bambini in casa, potete farvi aiutare da loro: ne saranno entusiasti. Chi era Erone? Erone era un inventore nato e vissuto ad Alessandria, noto per aver creato un particolare motore a vapore. Rivisitando l’invenzione di una sua fontana in chiave moderna, vi proponiamo questo progetto: creare da soli una fontana funzionante.

Materiali

3 bottiglie di plastica

Tubi di plastica aventi una lunghezza rispettivamente di 22-28-38 centimetri. Potete adoperare quelli che abitualmente si usano per gli acquari.

Plastilina

Forbici

Trapano.

Procedimento

Per prima cosa tagliate a metà una sola delle tre bottiglie di plastica trasparente che avete a disposizione. Adoperate un comune paio di forbici ma che sia ben affilato. La parte che servirà a voi è quella a forma di imbuto. Successivamente svitate tutti tappi e praticate su ciascuno di essi due fori con il trapano. Per evitare di forare il tavolo o qualsiasi altro piano d’appoggio, posizionate i tappini sopra un pezzo di legno e poi procedete con la perforazione.

Appoggiate sul fondo delle bottiglie intere, dalla parte esterna, i tappi già forati. Adoperandoli alla stregua di una guida, forate la bottiglia sottostante allo stesso modo. A questo punto potete posizionare le bottiglie e i tubi al loro posto. Posizionate la prima bottiglia tappata in posizione eretta appoggiando la base sul tavolo, infilate nel primo foro il tubo più lungo e nel secondo quello di 18 centimetri. Prestando particolare attenzione a non danneggiare i tubicini. Infilate l’altra bottiglia intera tappata dalla parte del tappo in modo tale che i due tappi si tocchino.

Infine sistemate anche la parte dell’imbuto dell’ultima bottiglia con il tappo rivolto verso il basso. Ne primo foro dovrà entrare la parte superiore del tubo da 38 centimetri mentre nel secondo foro dovrete infilare il tubo da 22 centimetri.

A questo punto la vostra fontana è pronta per essere attivata. Riempite la parte superiore della vostra creazione con dell’acqua evitando accuratamente che il suo livello superi l’altezza dell’ultimo tubo inserito. L’acqua per gravità comincerà a scendere e, appena arrivata sul fondo dell’ultima bottiglia, verrà spinta in alto attraverso i tubicini per azione della pressione dell’aria presente nell’ultima bottiglia.

Per evitare che fra una bottiglia e l’altra fuoriesca dell’aria e che quindi la vostra fonte perda forza, sigillate tutti gli spazi presenti con della plastilina. La vostra Fontana di Erone continuerà a zampillare acqua con un moto perpetuo particolarmente bello e scenografico da vedere. Potete posizionarla sopra un tavolo per creare un originale centrotavola oppure metterla in bella vista al centro di un’aiuola nel vostro giardino. Diverrà una preziosa fonte di abbeveramento per gli uccellini di passaggio. Ricordatevi di mettere un po’ di acqua quando l’evaporazione abbasserà troppo il livello.