Come sturare il lavandino con un semplice rimedio fai da te

Lavandino otturato? Non preoccuparti, è uno di quei problemi in casa che capitano a tutti almeno una volta nella vita. Il lavandino del bagno, così come il tubo di scarico, possono otturarsi per peli, capelli ed altri detriti che bloccano il normale deflusso dell’acqua. La stessa cosa capita anche per il lavello della cucina, dove un eccesso di liquidi o residui di cibi rimasti incastrati possono otturarlo. Cosa fare per sturare il lavandino? Molte persone chiamano frettolosamente l’idraulico, una soluzione particolarmente costosa che spesso si rivela anche non necessaria. Altri invece corrono al supermercato a comprare prodotti chimici per sturare il lavandino, che oltre ad essere piuttosto costosi non sempre risolvono il problema.

Cosa fare allora in questi casi? La soluzione è molto più semplice di quello che potresti pensare, in questo mondo frenetico e ipertecnologico infatti sono sempre validi e funzionali i cari e vecchi rimedi della nonna, che sono efficaci, funzionali e non sbagliano mai un colpo. Devi solo procurarti pochi ingredienti e potrai realizzare in casa una soluzione efficace per risolvere il problema del lavandino otturato. Scopriamo come realizzare una soluzione per sturare il lavandino e di cosa hai bisogno.

COSA OCCORRE PER STURARE IL LAVANDINO

Prendi carta e penna e segnati gli ingredienti necessari per creare una soluzione per sturare il lavandino: 200 grammi di bicarbonato, 200 grammi di sale, aceto caldo ed acqua calda. Procurati anche un imbuto o una zuccheriera, ti spiegherò successivamente il loro utilizzo durante la preparazione della soluzione. Sono ingredienti estremamente facili da reperire, che quasi sicuramente avrai già in casa. Se non li hai, ti basta fare un salto al supermercato più vicino per acquistarli. La soluzione che otterrai è senza ombra di dubbio più salutare dei prodotti chimici, poiché non corrode il tubo, ed indubbiamente è anche più economica.

Il bicarbonato unito all’aceto è un mix esplosivo che ha moltissimi utilizzi pratici non solo in casa, ma anche per l’igiene personale. Questa soluzione è in grado di effettuare ogni tipo di pulizia in casa, in modo particolare è utile per eliminare le incrostazioni e lo sporco più ostinato. Il bicarbonato ha un’azione abrasiva che elimina ogni residuo e detrito di sporcizia, mentre l’aceto è in grado di igienizzare e neutralizzare i cattivi odori, ha ottime capacità sgrassanti e disinfettanti e può essere utilizzato anche come anticalcare. Non ci resta che scoprire i vari passaggi per sturare il lavandino

COME FARE PER STURARE IL LAVANDINO

La prima cosa che devi fare è versare il sale ed il bicarbonato in una ciotola, ed agitare in modo che il tutto si mescoli per bene ottenendo un composto liquido. Adesso versa la soluzione all’interno dello scarico otturato e per ottimizzare la sua azione pulente aiutati con un imbuto oppure con una zuccheriera. A questo punto devi aggiungere un po’ di aceto caldo e successivamente un altro po’ di acqua calda. Aspetta qualche minuto in modo che la soluzione versata nel lavandino faccia effetto.

Vedrai che sarai in grado di sturare il lavandino con questa semplice soluzione, che oltre ad essere estremamente economica non apporta nessun tipo di danno, provare per credere! Se dovessi avere problemi di lavandino otturato, non chiamare subito l’idraulico e non andare ad acquistare prodotti chimici al supermercato, che a lungo andare oltre ad essere dannosi e non sempre efficaci, costano anche un bel po’ di soldi. Molto spesso le soluzioni sono più semplici di quelle che sembrano, basta informarsi sui rimedi ecologici fai da te per risolvere i piccoli ma anche i grandi problemi che si verificano in casa. I nostri nonni sono sopravvissuti a guerre e povertà anche senza tablet, pc, computer e smartphone, i loro consigli saranno sempre utili!