Ecco il metodo più efficace per sbloccare gli scarichi senza spendere un centesimo..

A volte anche i problemi più complicati possono essere risolti con facilità.

Un esempio è quello dello scarico del lavandino otturato, infatti invece di chiamare l’idraulico o usare prodotti chimici c’è la possibilità di dire addio a questo fastidio con dei metodi naturali.

In questo modo si risparmia denaro e si evita di inquinare l’ambiente.

Per prima cosa bisogna versare ogni tanto acqua bollita, in questo modo si evita che il lavandino si possa otturare.

Se invece lo scarico è già lento potete utilizzare la spirale o il sifone come metodo meccanico oppure far agire liquidi creati al momento.

Acqua bollente, 4 cucchiai di sale e 4 di bicarbonato possono essere la soluzione giusta da utilizzare, in altri casi si può utilizzare l’acqua di cottura delle patate che si è rivelata molto efficace oppure bollire un litro d’aceto farlo defluire lentamente nello scarico.

Come metodi estremi invece si può alternare 1 bicchiere di sale fino, 1 bicchiere di bicarbonato di sodio, 2 bicchieri di aceto bianco e dell’acqua bollente.

Aceto e bicarbonato quando entreranno in contatto, provocheranno una reazione simile alla frangitura.

Versate poi l’acqua bollente e lasciate agire per tutta la notte.

Altro metodo molto utilizzato è quello di provare con la soda caustica ma bisogna fare attenzione perché potrebbe creare danni.

Infine il classico metodo della nonna con un mix fatto da mezza tazza di sale, mezza tazza di bicarbonato di soda e un quarto di tazza di acido tartarico.