I segreti per applicare l’eyeliner nel modo migliore

1. OCCHI A MANDORLA

Gli occhi rappresentano, per una donna, la più potente arma di seduzione e di attrazione: per questo motivo è molto importante truccarli nel modo giusto, in modo tale che il make-up utilizzato valorizzi il volto. Ecco, dunque, una serie di segreti da tenere in considerazione per l’applicazione dell’eyeliner, ricordando che gli occhi non sono tutti uguali tra loro, ma hanno forme differenti.

Le donne e le ragazze che hanno gli occhi a mandorla, per esempio, devono cominciare a disegnare una linea sottile sulla palpebra superiore a partire dall’angolo interno, per poi arrivare all’angolo esterno e fermarsi, evitando di allungare troppo il disegno. Con una tecnica di questo tipo, lo sguardo può diventare più espressivo e al tempo stesso più ampio. Per capire se si hanno gli occhi a mandorla, è sufficiente verificare se gli angoli interni degli occhi e quelli esterni si trovano allo stesso livello.

2. OCCHI PIUTTOSTO SOCCHIUSI

Clicca per video per l’immagine

Coloro che hanno a che fare con occhi piuttosto socchiusi, invece, devono prestare molta attenzione al modo in cui si truccano, dal momento che l’eccesso di pelle che caratterizza la palpebra superiore fa sì che gli occhi appaiano piuttosto piccoli: di conseguenza, dal punto di vista del make-up c’è bisogno di una soluzione che aumenti il volume delle ciglia. Cosa fare, quindi? Il segreto sta nel trovare l’eyeliner più scuro che si possa utilizzare; inoltre, è opportuno disegnare linee ben definite sulle ciglia delle palpebre superiori da un angolo all’altro dell’occhio. Provare per credere.

3. OCCHI MOLTO DISTANZIATI

Un’altra situazione abbastanza delicata è quella che riguarda le esponenti del gentil sesso che hanno gli occhi molto distanziati tra di loro: se di norma la distanza tra un occhio e l’altro corrisponde alla larghezza di un occhio, in questo caso la misura è superiore. Ovviamente, il trucco deve essere finalizzato ad evitare che questo piccolo difetto sia troppo evidente: ecco perché c’è bisogno di una linea di eyeliner che percorra tutto l’occhio a partire dall’angolo interno per arrivare a quello esterno. Nel momento in cui ci si mette il mascara, inoltre, il pennello deve essere indirizzato verso il naso.

4. OCCHI MOLTO GRANDI

Come si mette l’eyeliner, invece, nel caso in cui si abbia a che fare con occhi molto grandi? In primo luogo, è bene tenere conto del fatto che gli occhi molto grandi e rotondi contribuiscono a rendere uno sguardo decisamente espressivo: il solo accorgimento da adottare, dunque, consiste nel provare ad allungarli un po’. Si inizia mettendo l’eyeliner sulla palpebra superiore e prolungando il disegno della linea di circa un centimetro oltre l’angolo esterno. Da non dimenticare che, per gli occhi a palla, la tecnica degli smoky eyes è sempre di successo.

5. OCCHI ALLUNGATI

D’altro canto, c’è chi si trova alle prese con gli occhi allungati: in questa circostanza, l’obiettivo da perseguire è esattamente l’opposto, nel senso che si deve operare per fare in modo che non risultino troppo stretti. Se si vuole essere certe di far apparire i propri occhi più luminosi e più grandi, è indispensabile disegnare una linea a una certa distanza dalle ciglia, per poi ombreggiare lo spazio in mezzo. La parte di pelle tra l’occhio e le ciglia deve essere rifinita con una matita bianca.

6. OCCHI PIUTTOSTO RAVVICINATI

Infine, l’ultimo caso da prendere in considerazione per una guida a un uso corretto dell’eyeliner è quello di chi ha gli occhi piuttosto ravvicinati. Lo scopo del trucco, in tale eventualità, deve essere quello di aprire lo sguardo: per fare ciò si può ricorrere a una gradazione di colore, con tonalità scure sugli angoli esterni degli occhi e tonalità un po’ più chiare a mano a mano che ci si avvicina alla parte interno. Inoltre, le linee nere disegnate dovrebbero avere un’estremità lievemente rialzata e al di fuori degli angoli esterni.