La pace interiore si raggiunge quando non ci si lascia più condizionare dagli altri

Una recentissima statistica pubblicata dall’Agenzia del Farmaco ammette che l’utilizzo di ansiolitici ed antidepressivi, vede un aumento del 8% annuo.

Un incremento non certo positivo, causato da molteplici fattori, con un denominatore comune: l’incapacità di trovare equilibrio e tranquillità.

Vediamo allora di sviscerare l’argomento, senza pretese di miracolare, ma con l’obiettivo di fornire preziosi suggerimenti affinchè ognuno possieda gli strumenti per raggiungere uno stato emotivo positivo e sereno.

Sicuramente siamo quotidianamente bombardati da innumerevoli stimoli e, di conseguenza, aspettative.

Sul lavoro, nella vita di coppia e familiare, nelle relazioni sociali.

Situazioni che spesso ci impongono dei modelli e comportamenti che limitano il nostro essere e la nostra idea della vita.

Il primo e più importante passo, quindi, consiste nel riuscire a non farsi manipolare ed influenzare da tutta una serie di idee, azioni, mode, credenze, esterne a noi stessi.

Equilibrio infatti significa e si può riassumere, in un concetto di fondo:
la capacità di decidere sulla base delle proprie idee e convinzioni, ascoltando tutti senza dubbio, valutando anche attentamente, ma mantenendo comportamenti e atteggiamenti in linea con la propria natura, con il proprio essere.

Può anche essere necessario, alle volte, fare il ” salto nel buio”, cioè scegliere anche contro-corrente, sicuri che questo percorso alimenterà la propria autostima, il coraggio e la fiducia nei propri mezzi.

Come suggeriva Reinhold Niebhur :

“Siate sereni accettando le cose che non potete cambiare, entusiasti e coraggiosi nell’affrontare le sfide, sempre saggi per valutare cosa è possibile e cosa no.”

Un atteggiamento e uno stato d’animo messi a dura prova quotidianamente, possono comunque raggiungere la serenità attraverso piccoli passi, piccoli accorgimenti che possiamo sintetizzare così :

1. Imparare ad essere selettivi

Non è possibile essere e fare tutto. Non è possibile piacere a tutti.

Soprattutto non è possibile dare ascolto a tutto e tutti.

La propria pace interiore non è negoziabile, quindi imparare a dire dei no, a lasciare andare stimoli nocivi, ad abbandonare situazioni intollerabili.

2. Presa una decisione, cercare di mantenerla

Spesso decidiamo d’impulso, perchè sottoposti a troppo stress.

Dopo aver fatto un’ attenta selezione ed aver preso delle decisioni, diventa fondamentale la capacità di tenere la barra del timone ben salda.

Non facendo quindi caso ai continui inviti al ripensamento e mantenendo un atteggiamento fiducioso sulle scelte intraprese.

È proprio questo il momento più delicato, quello nel quale le “voci” su cosa sia meglio fare o su quello che sarebbe giusto lasciare perdere, piombano continuamente su di voi.

3. Con molta serenità occorre vagliare le motivazioni o i suggerimenti validi, lasciando sempre alla propria testa la decisione finale.

4. Ricordate che ogni cambiamento porta anche delle incognite, ma molto spesso dietro una porta, può apparire uno scenario che neanche lontanamente era possibile immaginare.

5. Una certa fermezza ed integrità sulla positività della scelta compiuta, è fondamentale. Lasciate andare ed allontanatevi, soprattutto mentalmente, da chi continua a “tirare la giacca.”

Raggiunto quindi l’equilibrio desiderato, è importante sapere che, di conseguenza, cambieranno ed in meglio, anche le relazioni e la vita sociale.

Una persona forte ed equilibrata, una persona aperta, ma nello stesso tempo ferma nei propri principi, attira positività e la trasmette.

E cosi dall’essere considerati “materiale da manipolare” si diventerà punti di riferimento; da oggetto su cui scaricare ansie e frustrazioni, si verrà riconosciuti come oasi di benessere.

Per se stessi e per gli altri.

Importanti riflessioni utili alla nostra serenità, da condividere con i vostri amici.