Le persone che preferiscono stare da sole, hanno queste 6 peculiarità nella loro personalità

Quando qualcuno preferisce avere pochi e selezionati amici e ama passare del tempo da solo, viene chiamato solitario.

Gli altri lo percepiscono come una persona sola, o depressa.

Ma in realtà queste persone non si sentono mai sole.

Stare in compagnia di se stessi, li appaga. Si sentono fortemente connessi con il proprio io e realizzano meglio le cose che li circondano.

Non è semplice fare amicizia con i solitari, perché sono veramente molto selettivi. Ma quali sono i tratti della personalità che più li caratterizzano?

1. Mettono i cosiddetti “paletti”

I solitari hanno sempre dei limiti ben saldi. Sanno che in compagnia di se stessi non saranno mai soli, quindi evitano di circondarsi di persone inutili e banali.

Rispettano gli spazi altrui e si aspettano lo stesso rispetto per i propri. Se invadi la loro intimità non avranno scrupolo a fartelo capire.

2. Sono fedeli

A differenza di coloro che hanno bisogno di sentirsi sempre al centro dell’attenzione, i solitari non ne richiedono. Quando si legano a qualcuno, sono estremamente fedeli.

Sanno quello che valgono e non hanno bisogno dell’approvazione altrui.

Questo li rende immuni da corteggiamenti e lusinghe che potrebbero far capitolare chiunque. Sono quindi fedeli e questo vale per relazioni, la famiglia, il lavoro e gli amici.

3. Hanno una mente aperta

Solo perché preferiscono la propria compagnia a quella degli altri, non significa che siano chiusi o rigidi.

Cercano anzi, sempre nuovi stimoli e avventure.

Scoprire il mondo in compagnia di se stessi, è un viaggio interessante e articolato. Non tutti ne sarebbero capaci, un solitario è infatti una persona estremamente coraggiosa.

4. Sono creativi

Passare tanto tempo da soli, permette di sviluppare e potenziare la creatività. Riuscendo a vedere il mondo esterno in maniera distaccata, aguzzano l’ingegno e il proprio estro.

Sono tante le attività cui si dedicano: lettura, pittura, scrittura, yoga, decorazioni.

Un solitario contrariamente a quello che si può pensare, non si annoia mai.

5. Sono i più leali

Le persone solitarie sono leali e non tradiscono i loro buoni amici. Selezionando alla fonte, le loro relazioni sono tutte basate sul rispetto, sulla chiarezza, sul sostegno reciproco.

Potremmo azzardarci a chiamarli empatici, perché pur amando la solitudine, quando sono in compagnia degli amici o comunque in società, riescono a percepire bene i pensieri di bisogni delle altre persone.

6. Hanno un cervello emotivo

Le persone solitarie sono dotate di un cervello che potremmo chiamare emotivo. Vedono le cose in maniera differente rispetto agli altri ed hanno capacità di scelte e analisi diverse.

Grazie alla loro sensibilità ed emotività, avvertono subito le situazioni di emergenza negli altri e sono sempre i primi a portare il loro aiuto.

Cosa ne pensate? Conoscete persone solitarie o lo siete voi stessi?

Lasciateci le vostre esperienze e condividete per conoscere il parere dei vostri amici!