Resti di frutta e verdura che RICRESCONO

Se siete appassionati di cucina, amerete sicuramente coltivare delle erbe aromatiche da utilizzare per i vostri piatti e forse avrete anche provato a coltivare qualche verdura in vaso, sul vostro terrazzo. Ma sapete che non c’è bisogno di andare continuamente a comprare semi e vasetti con piantine per alimentare il vostro orto casalingo?

Vi sono ortaggi ed erbe aromatiche del nostro quotidiano che possiamo far ricrescere in casa senza bisogno di semi, semplicemente riutilizzandone gli scarti, ripiantandoli.

Ecco 10 ortaggi e erbe aromatiche da far ricrescere coltivandoli a partire dagli scarti.

1. LA LATTUGA

Quando preparate una bella insalata di lattuga, invece di buttare il torsolo, conservatelo mettendolo in un recipiente.

Aggiungete un po’ d’acqua in modo da coprire di 1 cm la parte inferiore del torsolo. Mettete il conteitore sul davanzale della finestra, alla luce, e vedrete che in due settimane si saranno formate le radici e nella parte superiore le foglioline di una nuova insalata staranno spuntando. Potrete a questo punto piantare il torsolo in un vaso riempito di terra e attendere che l’insalata che sta nascendo raggiunga la grandezza desiderata. Quando a raccoglierete potrete ricominciare da capo con il nuovo torsolo.

2. LE CIPOLLE

Generalmente, quando le cipolle germogliano da sole dopo un po’ di tempo che le conserviamo in cucina, o ci si sbriga a consumarle oppure si arriva addirittura a gettarle, senza sapere bene cosa fare, vista la presenza dei germogli.

Ricordiamoci invece che le cipolle sono bulbi: se germogliano, tagliatene leggermente la parte inferiore affinché possano sviluppare meglio le proprie radici e piantateli in un vaso riempito di terra. Piazzate il vaso vicino ad una finestra, innaffiate spesso e vedrete che dopo poco tempo i germogli vi avranno dato delle nuove cipolline fresche.

Potrete far rinascere le cipolle anche solamente piantandole lo scarto inferiore doce si trovano le radici, seguendo lo stesso metodo del torsolo d’insalata.

3. IL SEDANO

Quando tagliate un cespo di sedano, conservatene la parte inferiore piazzanodola in un recipiente con un po’ d’acqua in modo da ricoprirla di 2 cm. Cambiate l’acqua ogni giorno e nel giro di qualche settimana vedrete spuntare una nuova piantina di sedano.

4. LO ZENZERO

Lo zenzero fresco germoglia rapidamente, ve ne accorgete se presenta dei piccoli rigonfiamenti vinicno alle estremità. Essi sono piccoli germogli pronti a nascere, ma che generalmente eliminamo nel momento in cui sbucciamo lo zenzero. Per piantarlo, potrete conservare un pezzetto di zenzero dove c’è uno o più germogli o anche utilizzare lo zenzero che vi avanza. Basta piantare il pezzetto di zenzero in un vaso, con il germoglio puntato verso l’alto, fuori dalla terra. Innaffiate spesso e rapidamente otterrete una nuova piantina di zenzero.

5. LA CITRONELLA

La citronella è l’erba aromatica tipica della cucina asiatica. Se ne utilizzate per aromatizzare i vostri piatti e ve ne restano dei rametti, metteteli in un bicchiere con un po’ d’acqua che cambierete ogni giorno e anche per la citronella, in poco tempo otterrete nuove piantine fresche.

6. L’ANANAS

Quando tagliate l’ananas, conservatene la parte superiore con le foglie. Mettetela in un contenitore con un centimetro d’acqua che cambierete ogni giorno e attendete che si sviluppino delle radici. Dopodiché piantatela in un vaso pieno di terra, facendo in modo che le radici siano coperte dalla terra e le foglie restino fuori, come si farebbe per qualsiasi altra pianta. Tenete il vaso in casa, al caldo, vicino ad una finestra in modo che la pianta abbia luce a sufficienza.

Dopo qualche tempo, vedrete spuntare un nuovo frutto di ananas.

7. IL BASILICO

Il basilico come pure il prezzemolo e la menta, si moltiplicano per talea, semplicemente piazzando un rametto in un bicchiere d’acqua e attendendo la formazione delle radici. A questo punto si puo’ piantare il rametto di basilico che ha sviluppato le radici in un vaso con la terra, e piano piano la nuova pianta di basilico si svilupperà dandovi nuove foglie aromatiche da utilizzare in cucina.

8. I FUNGHI

Separate il cappello dal gambo dei funghi e piantate questi ultimi in un vaso con della terra concimata. Mettete il vaso all’ombra, innaffaite spesso e dopo qualche settimana vedrete spuntare nuovi funghi.

9. LE PATATE

Per far crescere una bella piantina di patata, è sufficiente tagliare una patata in quarti, metterli in un recipiente d’acqua finché non sviluppano le radici. A questo punto tirateli fuori d’all’acqua, asciugateli bene e piantateli in un vaso con della terra. Innaffaite spesso e attendete la nascita della nuova piantina di patata, che vi darà anche dei bei fiori.

10. L’AGLIO

Anche l’aglio, come la cipolla, quando germoglia non merita di essere buttato via. Mettetelo in un recipiente coprendo il bulbo con un po’ d’acqua e lasciando la parte superiore con germoglio fuori dall’acqua. Aspettate la formazione delle radici, poi trasferite il bulbo in un vaso di terra e pian piano vedrete nascere una bella piantina di aglio novello.