Torna la Baby Bang, la frangia cortissima che ha già conquistato il 2018!

L‘anno scorso abbiamo visto, sulle passerelle e sulle riviste, frange di ogni tipo e lunghezza, ma il trend più prepotente è stato, indubbiamente, quello della cosidetta frangia a tendina. La situazione nel 2018 sembra però proprio essere cambiata sotto questo fronte, e il trend riguardo la frangia del momento è quello della baby bang, la frangia extracorta che tanto sta bene a chi vuole addolcire il viso e togliere qualche anno dal proprio look!

Sfoggiata a sorpresa già da un sacco di celebs come Emma Watson ai Golden Globes, o da Alison Sudol ed Emma Roberts ai Critics’ Choice Awards, questa frangia è già firma di molti look iconici di altre star presenti e passate. Qualche esempio? La bellissima Michelle Williams o la splendida Audrey Hepburn!

Questa frangetta, insomma, dà veramente tanto carattere alla propria chioma, tuttavia, non è sempre facilissima da gestire e, per questo motivo, oggi voglio dare una risposta alle domande più frequenti che si fanno riguardo la baby bang, ovvero: la frangia cortissima a chi sta bene? E come si può gestire al meglio? Si adatta anche ai capelli ricci? Beh bellezze, per scoprirlo, non vi resta che continuare a leggere il post!

FRANGIA CORTISSIMA BABY BANG, UN FASCINO IMMORTALE

Il fascino della baby bang ciclicamente torna nei saloni di parrucchieri, e non si può proprio dire che sia mai scomparso del tutto. Lily Collins, ad esempio, ha spesso “copiato” il look con frangia cortissima di Audrey Hepburn, e attrici come la già citata Michelle Williams, da anni, l’hanno resa una parte integrante del loro look.

EMMA ROBERTS HA SFOGGIATO UNA BABY BANG…POSTICCIA!

Il trend della baby bang però è tornato ad essere tale poiché si sono convinte a sfoggiarla anche star che non si erano mai cimentate in questo tipo di frangia e, per le più indecise, come Emma Roberts, si è arrivati ad usare persino una frangetta posticcia, come rivelato dalla sua hairstylist Nikki Lee!

In occasione dei Critics’ Choice Awards, infatti, Emma ha sfoggiato una baby bang cortissima e geometrica, ma dato che aveva timore di non starci bene e di tagliare i capelli, parlando con Nikki è riuscita a raggiungere un compromesso, la soluzione migliore per chi ha paura di pentirsi! In ogni caso, finta o vera che sia, la baby bang è di nuovo un tormentone sui red carpet e le passerelle, e ha intenzione di farsi notare più che mai!

MA LA FRANGIA CORTISSIMA A CHI STA BENE?

LA BABY BANG SOTTOLINEA SIA PREGI CHE DIFETTI DEL VISO

Questa frangetta, chiamata per l’appunto baby bang, frangia “da bimba”, sta molto bene a chi vuole enfatizzare i tratti del proprio viso ma, a questo proposito, è bene sottolineare che questo hairstyle sottolinea i pregi tanto quanto i difetti!

Michelle Williams…lo sa!

Se si ha la fronte spaziosa, infatti, può far correre il rischio di sottolineare questa caratteristica, mentre si sposa molto bene con chi ha la fronte bassa e non desidera rischiare di accorciarla otticamente con una frangia troppo lunga.

Altra cosa fondamentale con questa frangia è la cura delle sopracciglia, che devono essere perfette: Miley Cyrys docet!

Un ottimo esempio a riguardo è Ginnifer Goodwin, che non ha la fronte spaziosa e ha un viso dai tratti dolci e regolari. Non a caso, Ginnifer sfoggia la baby bang da tempo e in tutte le salse, come in questa foto in cui la porta laterale e sbarazzina!

La forma del viso che meglio si adatta alla frangia cortissima è quella ovale, ma anche i visi quadrati e rotondi possono guadagnarne in armonia e, in certi casi, anche otticamente in lunghezza.

Marion Cotillard ha un viso che si presta bene alla frangia mini

Non sta però molto bene a chi ha il viso a forma di diamante, a triangolo invertito e lungo, poiché rischierebbe di renderne i tratti ancora più marcati!

Su Selma Blair, dal viso a diamante, la frangia corta non dà il massimo!

I TIPS PER LO STYLING DELLA FRANGIA CORTISSIMA

LA FRANGIA CORTISSIMA VA MANTENUTA QUOTIDIANAMENTE

Lo styling migliore per questo tipo di frangia dovrebbe garantire un effetto liscio e lucente, e per questa ragione è consigliata a chi non vede la piastra al mattino come un peso.

Sicuramente per Krysten Ritter non lo è!

Non c’è bisogno di creare un effetto liscissimo e difficile da ottenere, ma di domarla per evitare l’effetto bombato sì, operazione che, dato che andrà fatta quotidianamente, richiederà l’aiuto di un termoprotettore da mettere sulla frangetta!

Emma Watson ai Golden Globes

Chi ha i capelli naturalmente lisci parte avvantaggiata, mentre chi ha i capelli ricci, forse, dovrebbe evitare di sfoggiare la frangia extra corta: la motivazione è molto semplice, e consiste nella difficoltà maggiore di manutenzione che questo hairstyle presenta alle ricce!

Chissà Solange Knlowles quanto tempo dedica alla frangetta!

Chi ha i capelli i questo tipo, però, non deve rinunciare a priori alla frangia, ma magari optare per una sua versione più lunga, in grado di resistere di più allo styling a causa del peso e del volume maggiore. Insomma, è un hairstyle impegnativo, che sa essere veramente bello, ma che bisogna proprio essere certe di fare!

E mal che vada…ci sono le parrucche!

I BEAUTY TOOL ALLEATI DELLA BABY BANG

Chi ama questo tipo di frangia, può trovare un validissimo asso nella manica in una mini piastra. Usare quelle di grandezza normale è più difficile proprio per le dimensioni ridotte della baby bang, e si può rischiare, di conseguenza, di bruciarsi più facilmente.

Successivamente, una lacca a tenuta leggera farà al caso vostro, mantenendo l’hairstyling al suo posto e facendo in modo che, però, la frangia non sembri finta e dall’effetto incollato! Ce ne sono alcune, inoltre, che conferiscono alla chioma ulteriore lucentezza, e in questo caso sono ottime per prendere due piccioni con una fava!

Trucchetto old but gold: spruzzare un po’ di lacca sulla spazzola!

LE PICCOLE GRANDI ATTENZIONI RICHIESTE DALLA FRANGIA BABY

ASCIUGARE LA FRANGIA DALL’ALTO VERSO IL BASSO AIUTA MOLTO

Infine, per la baby bang è sempre bene prestare qualche accortezza in più anche quando ci si asciuga i capelli e quando è il momento di andare a dormire. Nel primo caso, bisogna asciugare i capelli e la frangia usando il phon dall’alto verso il basso.

Nel secondo, invece, una delle cose migliori da fare è mettere una fascia per capelli (meglio se di seta) sopra la frangia, in modo da tenerla in piega e non necessitare sforzi extra al mattino successivo!

Katy Perry, da sempre grande amante della baby bang!

Ragazze, a qualcuna di voi piace la baby bang, o l’ha già sfoggiata? Secondo voi questo tipo di frangia è troppo impegnativo, oppure, con le giuste attenzioni, può fare un grande figurone senza presentare troppe complicazioni? E che cosa ne dite della baby bang temporanea di Emma Roberts? Ditemi la vostra nei commenti! Un bacione!